RADIO - 2014 - 18 - Ho 26 anni, una azienda fallita alle spalle; ho da sempre attacchi di panico, ma negli ultimi tempi sfociano in tentazioni suicide potentissime

La grande sofferenza che sta vivendo Valeria sembra divenuta incontenibile: se prima si esprimeva in attacchi di panico passeggeri, ora si va traducendo sempre più in un’emotività fortissima che avvicina il pensiero anche a cose irreversibili, come il togliersi la vita, in quanto si sente impotente di fronte al suo male. I sintomi di cui parla Valeria sono la rappresentazione di un urlo disperato della sua emotività che non trova un conforto, né un punto d’appoggio o di riferimento. Il consiglio è di cercare un aiuto psicologico che possa garantirle l’accoglienza necessaria a cercare di uscire da questa situazione che vede ora così insormontabile.

Tiziana Romano - miodottore.it