RADIO - 2014 - 19 - Ho avuto, tra i miei fan, qualche feticista dei piedi; che il feticismo per i piedi femminili sia il sintomo di qualche turba mentale?

La psicoanalisi spiega il feticismo ricorrendo alla teoria dello sviluppo psico-sessuale, secondo la quale il bambino, nella fase edipica, per superare l’angoscia di castrazione derivante dalla paura del padre e soprattutto dalla vista dei genitali femminili, privi del pene, si crea per l’appunto un feticcio, un oggetto che ha lo scopo di negare l’assenza del pene nelle femminucce: se le bambine sono prive di pene, significa che sono state punite, evirate per qualcosa che hanno commesso - e quindi anche il bambino rischia l’evirazione a causa dei desideri incestuosi verso la madre. Il piede, la scarpa e qualsiasi oggetto feticistico permettono al bambino, fungendo da fallo femminile, di attenuare la sua angoscia derivante dalla constatazione che le bambine il pene non ce l’hanno. Se questa inclinazione non è necessaria ed esclusiva, nella propria sessualità, per eccitarsi, può essere vissuta senza timore; diversamente, è consigliabile un approfondimento psicoterapeutico per comprendere le ragioni psicologiche più profonde che fanno esprimere la sessualità in modo così parziale.

Tiziana Romano - miodottore.it