ARTICOLO - Quando il matrimonio diventa un incubo (da Oggi del 11.07.2007)

EMOZIONI E FAMIGLIA: LA PSICOLOGA RISPONDE

Quando il matrimonio diventa un incubo

Scrivo questa lettera a mio marito. Come dice una canzone di Jennifer Lopez: "ti ho amato come una donna che vede nel suo uomo il paradiso", ma il paradiso lo vedevo solo io.
Mi hai sempre ostacolato, mai una parola di conforto nei momenti tristi della vita.
E quando, per non farmi schiacciare, ho dovuto ribellarmi, la cattiva ero io. Ti chiedo scusa se non stata la moglie che volevi, ma non me ne hai dato l'occasione. Sono rattristata e spero che qualcuno si rispecchi in queste parole.

Lettera firmata.


Risponde Tiziana Romano, psicoterapeuta a Bergamo:

E' evidente nella sua lettera la delusione di una donna che tende a idealizzare il partner.
Solo la reale conoscenza dell'altro con il tempo rivela pregi e difetti a volte anche gravi.
Lei non ha trovato nell'uomo che ha amato il rispetto, l'appoggio che avrebbe desiderato.
Penso che il vostro errore sia stato quello, comune a molte coppie, di non essere riuscite a vivervi per quello che siete.
Non siete riusciti a superare la fase meravigliosa, ma ingannevole, dell'innamoramento e a rinunciare ai sogni narcisistici e onnipotenti di una coppia reale.

Tiziana Romano - miodottore.it